Referendum 20-21 settembre 2020 - votanti estero

Opzione di voto per residenti all'estero e per temporaneamente residenti all'estero

ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO

Per il referendum costituzionale indicato, gli elettori italiani residenti all'estero, ai sensi della legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del relativo regolamento di attuazione approvato con D.P.R. 2 aprile 2003, n.104, votano per corrispondenza. 

La predetta normativa, nel prevedere la modalità di voto per corrispondenza da parte di tali elettori, i cui nominativi vengono inseriti d'ufficio nell'elenco degli elettori residenti all'estero, fa comunque salva la possibilità di votare in Italia, previa apposita e tempestiva opzione, da esercitare in occasione di ogni consultazione popolare e valida limitatamente ad essa.
In particolare, nel caso di specie, il diritto di optare per il voto in Italia, ai sensi degli artt.1, comma 3, e 4 della legge n.459/2001 nonché dell'art.4 del D.P.R. n.104/2003, deve essere esercitato entro il decimo giorno successivo all'indizione del referendum (intendendo riferito tale termine alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di indizione) e cioè entro il prossimo 28 luglio 2020, preferibilmente utilizzando il modulo allegato.

L'opzione dovrà pervenire entro il termine sopraindicato all'Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell'elettore e potrà essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio. 

Qualora l'opzione venga inviata per posta, l'elettore ha l'onere di accertarne la ricezione, da parte dell'Ufficio consolare, entro il termine prescritto.

Il modulo di richiesta dovrà essere inviato al Consolato Italiano di riferimento tramite consegna a mano, invio postale o telematico e corredato da copia fotostatica non autenticata di un documento d’identità valido.
Le eventuali opzioni esercitate in occasione di precedenti consultazioni non hanno più effetto.

ELETTORI TEMPORANEAMENTE RESIDENTI ALL’ESTERO

E’ previsto il voto per corrispondenza degli elettori (e dei loro familiari conviventi) che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero, anche se non sono iscritti nell’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero.
La permanenza all’estero deve essere di almeno tre mesi ed in tale periodo deve ricadere la data di svolgimento della consultazione elettorale.
L’opzione per il voto per corrispondenza deve pervenire al comune di iscrizione nelle liste elettorali entro e non oltre il trentaduesimo giorno antecedente la votazione in Italia, ovvero entro  MERCOLEDI’ 19 AGOSTO 2020, con le seguenti modalità:


-PER POSTA ALL’INDIRIZZO: COMUNE DI SAN GODENZO PIAZZA DEL MUNICIPIO  N. 1, 50060 SAN GODENZO (FI)
-PER POSTA ELETTRONICA (anche non certificata) ALL’INDIRIZZO EMAIL: protocollo@comune.san-godenzo.fi.it
solo per chi è dotato di una casella di posta elettronica certificata, all’indirizzo PEC del comune: comune.sangodenzo@postacert.toscana.it
-RECAPITO A MANO all’Ufficio Protocollo del Comune di San Godenzo, anche da persona diversa dall’interessato.


IN OGNI CASO IL MODULO DI RICHIESTA DOVRA’ ESSERE FIRMATO DAL RICHIEDENTE, CORREDATO DI COPIA DI DOCUMENTO DI IDENTITA’ VALIDO E DOVRA’ NECESSARIAMENTE CONTENERE L’INDIRIZZO POSTALE ESTERO AL QUALE VERRA’ INVIATO IL PLICO ELETTORALE.

 

 

Ultimo aggiornamento: Mer, 05/08/2020 - 10:43